F.A.Q Parigine - versione 3.0


Quattro giorni a Parigi

 

N.B.: i seguenti itinerari non includono visite a musei.

Primo giorno, Parigi antica

 

Pont-Neuf (statua equestre di Enrico IV, il Vert Galant); Ste-Chapelle (fra le vetrate istoriate più belle del mondo); Notre-Dame (molto interessante anche la visita agli scavi del parvis); Ile-St-Louis; Marais (place des Vosges), rue des Francs Bourgeois, rue Rambuteau, Beaubourg, rue du Renard, Hôtel de Ville; rue de Rivoli; Louvre; St-Eustache.

 

Nel caso si desiderasse raggiungere la chiesa di St-Eustache in modo più rapido e diretto e senza arrivare fino al Louvre, da rue de Rivoli si può girare, ad esempio, in rue du Roule.

Secondo giorno, Parigi trionfale

 

Place de la Concorde; Champs-Elysées; Arc de Triomphe; avenue Kléber (eventualmente con il bus no. 30); Trocadéro; Tour Eiffel; Champ de Mars; Ecole Militaire (molto suggestivo il monumento alla pace che si trova di fronte a quest'ultima); Invalides; Pont Alexandre III.

Terzo giorno, Parigi Rive Droite

 

Louvre; Palais Royal; avenue de l'Opéra; Opéra Garnier; rue de la Paix; place Vendôme; Madeleine; in métro fino a Lamarck-Caulaincourt (linea 12, direzione Porte de la Chapelle); rue des Saules; Cimitero Saint-Vincent; rue Poulbot; place du Calvaire; place du Tertre; St-Pierre-de-Montmartre; Sacré- Coeur (dal piazzale antistante la basilica si gode uno dei più bei panorami della città). A Montmartre, se ne avete il tempo, lasciate le zone più turisticizzate per inoltrarvi nelle viuzze e scalette secondarie (rue Cortot, rue de l'Abreuvoir, allée des Brouillards, ecc.) : scoprirete un quartiere ancora incantevole, ben poco cambiato dai tempi di Toulouse-Lautrec e compagni!

Quarto giorno, Parigi Rive Gauche

 

St-Germain-des-Prés; St-Sulpice; Luxembourg; Panthéon; St-Étienne-du-Mont (ultimo jubé rimasto in città); Sorbona; Cluny (se non avete il tempo di visitare il Museo del Medio Evo, fate almeno un giro nel suo delizioso giardino, tinyurl.com/amogjn ); St-Séverin; St-Julien-le-Pauvre e l'albero più longevo di Parigi; Hôtel des Monnaies e Institut de France.

 

 

Per quanto riguarda i musei, se amate gli Impressionisti, ad esempio, ci sono l'Orsay, il Marmottan Monet e l'Orangerie. Se siete appassionati di arte moderna, il Centre Pompidou, il Palais de Tokyo, il Musée Picasso, l'Espace Dalí ... Se preferite l'arte antica, ci sono il Louvre, il Cluny, il Cabinet des Médailles et Antiques della BnF... Arte orientale: Guimet, Ennery e Cernuschi. Arte francese del Settecento: Cognacq-Jay, Nissim-de-Camondo e Jacquemart-André (quest'ultimo custodisce anche una splendida collezione di arte rinascimentale italiana). Arte africana, oceanica, ecc.: Quai Branly e Dapper... Scultura: Rodin, Bourdelle, Maillol, Zadkine... E così via (musei tecnologici e scientifici, v. alla pagina "Per gli appassionati di scienza e tecnologia").